Vai al contenuto

CREDITS


Il progetto

Questo sito è stato realizzato da Chiara Andreatta (chiara.andreatta96@gmail.com), classe 1996, come progetto di tesi magistrale per la sua laurea in Filologia Moderna presso l’Università degli Studi di Milano, conseguita nel 2021. L’obiettivo alla base di questo progetto è la promozione dell’immagine della biblioteca e della sua attività presso gli abitanti di Lonate e non solo, pubblicizzandone i servizi e valorizzando gli aspetti (quali la sua storia, il monastero di San Michele e il fondo Piccinelli) che la rendono un’istituzione importante non solo in quanto via d’accesso locale alla conoscenza e all’informazione, ma anche in quanto soggetto radicato nella sua comunità, custode del suo passato e promotrice del suo sviluppo.

Il lavoro pratico di realizzazione del sito (creato con il CMS WordPress) è stato preceduto da un’accurata fase di ricerca documentaria, grazie alla quale è stato possibile ricostruire la storia della biblioteca, la biografia del dottor Piccinelli e le vicende ereditarie della sua biblioteca personale. Lo studio attento del fondo Piccinelli ha rivelato i numerosi tesori da esso custoditi, meritevoli di essere conosciuti e raccontati. Non poteva poi mancare un approfondimento dedicato al monastero di San Michele, gioiello storico lonatese.

Per far conoscere e promuovere l’operato della biblioteca si è provveduto a stilare una descrizione precisa dei servizi, delle attività e delle collezioni a disposizione di tutti i lonatesi, grandi e piccini.

Rientrano nel progetto di tesi anche le pagine social della biblioteca, realizzate in collaborazione con le bibliotecarie.

[L’elaborato finale è consultabile presso la biblioteca di Lonate, nella sezione dedicata alla storia locale.]


Riferimenti iconografici

La maggior parte delle fotografie presenti nel sito sono state scattate appositamente per il progetto di tesi. Alcune invece sono state gentilmente concesse dai proprietari, in particolare dal prof. Franco Bertolli (per alcuni documenti dell’Archivio comunale), dall’architetto dott. Luigi Ferrario (per le fotografie del restauro dell’ala ovest del monastero, realizzate dal famoso fotografo Santi Caleca), dalla Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico (per alcuni documenti del Piccinelli e per il quadro raffigurante Ada e Diana Piccinelli), dall’Archivio di Stato di Milano (per la pianta del monastero del 1791), dall’Archivio Storico Diocesano di Milano (per la pianta cinquecentesca del monastero) e dall’Archivio storico dell’Università degli Studi di Pavia (in particolare la fotografia di Camillo Piccinelli da giovane è tratta dal volume di Ernesto Diego Marni, Laureandi e laureati in Medicina a Pavia dal 1873 al 1967, Pavia, Tipografia Commerciale Pavese snc, 2017).

Una menzione particolare merita la grafica pubblicitaria Saveria Longoni, a cui si deve la realizzazione del logo usato nel progetto di tesi. Il logo unisce in una sola evocativa immagine le arcate e il pozzo del monastero di San Michele, la cui copertura a spiovente ricorda le linee di un libro aperto.


Ringraziamenti

Un grazie speciale va al prof. Franco Bertolli e al rag. Mario Varalli per aver condiviso i loro ricordi sui primi anni della biblioteca. Altrettanto caloroso è il grazie dedicato alle bibliotecarie Giuseppina Tacchi e dott.ssa Maria Pia Tremolada, che con entusiasmo e pazienza hanno seguito l’intero percorso di realizzazione della tesi, e alla dott.ssa Silvia Pinto.

Tesi che non si sarebbe mai potuta realizzare senza la guida e i preziosi consigli del relatore prof. Francesco Tissoni, docente di Editoria multimediale presso l’Università degli Studi di Milano, e il sostegno del Comune di Lonate Pozzolo.

Per ultimi infine, ma non per importanza, i ringraziamenti personali: grazie a Patrizia, Michele, Marta, Dalila e a tutti gli amici e amiche dell’università, per il supporto e l’ascolto che non sono mai mancati.